Bellenda, in qualità di distributore di vini e non solo di cantina autrice di un prosecco millesimato da sogno, durante il suo evento annuale Blend – simmetrie enoiche – ha presentato a un pubblico di giornalisti e operatori del settore Ho.Re.Ca. i Cava D.O. della cantina Pere Ventura. Una masterclass affascinante per degustare diverse espressioni del Cava vino spagnolo spumante metodo classico che sta conquistando sempre più quote di mercato per la sua qualità competitiva.

Cava vino spagnolo spumante: qualche appunto sulla denominazione

Per poter apprezzare la Masterclass è fondamentale prepararsi sulla denominazione in modo da avere consapevolezza su cosa aspettarsi da ogni etichetta. Il cava è un vino spumante spagnolo prodotto con il metodo classico nelle regioni della Catalogna, dell’Aragona, dell’Estremadura, de La Rioja e della Navarra. Si elabora con i vitigni autoctoni macabeo, parellada e xarel·lo con eventualmente il vitigno internazionale chardonnay. Per quanto riguarda la classificazione in base al residuo zuccherino, il Cava è allineato ai vini spumanti italiani. Si ha:

  • brut nature: fino a 3 g/l di zucchero;
  • extra brut: fino a 6 g/l di zucchero;
  • brut: fino a 12 g/l di zucchero;
  • extra seco: da 12 g/l a 17 g/l di zucchero;
  • seco: da 17 g/l a 32 g/l di zucchero;
  • semi seco: da 32 g/l a 50 g/l di zucchero;
  • dulce: + 50 g/l di zucchero.

Ci sono due tipologie di Cava vino spagnolo spumante:

  • D.O. Cava – Cava de Guarda: minimo 9 mesi di affinamento sui lieviti. Croccante, verticale, floreale, fruttato e citrico, è perfetto da aperitivo.
  • D.O. Cava – Cava de Guarda Superior: Complesso, fruttato, tostato, fresco, cremoso, gastronomico, è perfetto da tutto pasto. Esistono 3 tipi di Cava de Guarda Superior. Cava de Guarda Superior Reserva (almeno 18 mesi di affinamento sui lieviti), Cava de Guarda Superior Gran Reserva (almeno 30 mesi di affinamento sui lieviti) e Cava de Paraje Calificado (almeno 36 mesi di affinamento sui lieviti e proviene da un terroir con qualità eccezionale).

Il Cava Rosado può appartenere a una qualsiasi di queste tipologie. Per certo è sempre prodotto da uve monastrell, garnacha, trepat e pinot nero con un breve contatto con le bucce.

Ora puoi iscriverti alla newsletter o scorrere la pagina per continuare la lettura dell’articolo!

Cava vino spagnolo spumante: la Masterclass di Pere Ventura a Blend 2024

Degustazione #1: Cava D.O. Primer Reserva Brut, Pere Ventura

40% Xarel-lo, 40% Parellada e 20% Macabeu | 11,5% vol | 12 g/l di zucchero | € 17

Si presenta giallo paglierino con riflessi verdolini e un perlage fine, molto numeroso e persistente. Al naso è delicato ed elegante con note di cumino ed erba cedrina. In bocca entra croccante, coerente, sapido, strutturato e con una grande spalla acida. Manca un po’ di lunghezza. Pulisce benissimo la bocca ed è perfetto per sgrassare i fritti. Non si sentono per niente i 12 g/l di zucchero residuo.

Cava vino spagnolo spumante pere ventura

Degustazione #2: Cava D.O. Gran Tesor Brut Nature 2019, Pere Ventura +

40% Xarel-lo, 40% Parellada e 20% Macabeu | 11,5% vol | almeno 36 mesi sui lieviti | sboccatura dicembre 2023 | 0 g/l di zucchero | € 20

Si presenta giallo paglierino abbastanza carico e brillante con un perlage molto fine, molto numeroso e persistente. Al naso entra intenso ed elegante con note di cumino, tè al bergamotto, marmellata di limone candito, rabarbaro e burro. In bocca entra croccante, molto sapido, strutturato, ampio e lungo. Grande spalla acida, secco e ben equilibrato. Non avrei mai detto che non è dosato.

Cava vino spagnolo spumante pere ventura

Degustazione #3: Cava D.O. Vintage Gran Reserva Brut 2016, Pere Ventura ❤️❤️+

60% xarel-lo, 40% chardonnay | 11,5% vol | almeno 43 mesi sui lieviti | sboccatura giugno 2023 | 7 g/l di zucchero | € 40

Si presenta giallo paglierino brillante con un perlage finissimo, numeroso e persistente. Al naso è intenso ed elegante con note molto speziate di pasticceria e una punta di ossidazione. In bocca è coerente, croccante, molto sapido, strutturato, con una grande spalla acida e un finale lungo. Ottimo rapporto qualità-prezzo.

Cava vino spagnolo spumante pere ventura

Degustazione #4: Gran Vintage Paraje Calificado Can Bas Brut 2015, Pere Ventura ❤️❤️❤️

50% xarel-lo, 50% macabeu | 12% vol | almeno 43 mesi sui lieviti | sboccatura novembre 2023 | 4 g/l di zucchero | € 76

Si presenta giallo paglierino carico e brillante con un perlage finissimo, numeroso e persistente. Al naso entra delicato ed elegante con note di burro, crema pasticceria, zabaione, buccia di arancia sia fresca sia candita e vaniglia. In bocca entra croccante, molto fresco, sapido, molto strutturato e la sua ottima capacità di pulire la bocca si fonde con una grande lunghezza. Eccezionale.

Cava vino spagnolo spumante pere ventura

Degustazione #5: Tresor Cuvée Barrique Gran Reserve 2019 Brut, Pere Ventura

60% xarel-lo, 40% chardonnay | 12% vol | almeno 43 mesi sui lieviti | sboccatura novembre 2023 | 4,5 g/l di zucchero | € 25

Si presenta giallo paglierino brillante con un perlage fine, numerosissimo e persistente. Al naso è delicato con note di vaniglia, cioccolato bianco. In bocca entra croccantissimo e con una nota di banana matura che non ho apprezzato. Sapido, strutturato e con un finale quasi salato. Non mi è piaciuto, quella nota di banana che sento è tipica dello chardonnay quando ha sofferto il caldo in un’annata troppo calda.

Cava vino spagnolo spumante pere ventura

Ora puoi comprare il mio libro dedicato agli aspiranti sommelier, ai sommelier e ai winelover o scorrere la pagina per continuare la lettura dell’articolo!

Chiara Bassi libro sommelier manuale illustrato

Sommelier: il manuale illustrato

Tutti i miei appunti sul vino e sul cibo in un solo libro. Massima portabilità per studiare dove vuoi, quando vuoi… e anche con il tuo smartphone scarico! A tutti gli aspiranti sommelier… ubriacate il lupo! 😄🐺🍷🍀

Chiara Bassi

Cava vino spagnolo spumante: nella carta dei vini sì o no?

Quando il sommelier deve stilare la carta dei vini deve fare un profondo ragionamento soprattutto per quanto riguarda i vini spumanti e i vini esteri. Si parte dalla tipologia di locale e dalla clientela target, perchè è inutile mettere vini non allineati alla clientela. Il vino, infatti, può essere fonte di grande guadagno o di grande perdita per un ristorante e il sommelier non deve cadere nella trappola di sollazzare il suo ego e fare una carta dei vini intrigante e/o sborona se poi i vini rimangono a invecchiare in cantina (troppo a lungo). Allo stesso modo il sommelier deve firmare la carta dei vini dandogli un’impronta personale e per questo giocare su vini spumanti anche al di fuori della più famosa Champagne AOC può essere un’ottima idea. Il Cava D.O. è una proposta in linea con i tempi: i vini spagnoli piacciono a un pubblico variegato di appassionati e non e soprattutto in Catalogna c’è una lunga tradizione di spumantizzazione che consente di proporre vini di qualità come questi di Pere Ventura distribuiti da Bellenda.

Caricamento