I gamberi, grazie alla loro versatilità e al sapore delizioso, sono i protagonisti di molte ricette in tutto il mondo. La scelta del metodo di cottura dipende dai gusti personali: possono essere grigliati per ottenere una saporita crosticina, cotti al vapore per mantenere intatta la loro delicatezza, ma anche saltati in padella con aromi e spezie per condire primi piatti. Speciali sono i gamberoni al forno velocissimi da preparare e saporitissimi grazie a questo metodo di cottura che concentra le caratteristiche gusto-olfattive e al contempo mantiene la succosità. Come scegliere i gamberi perfetti per queste ricette? Che differenza c’è tra gamberi, gamberoni e mazzancolle? Quanti colori di gamberi ci sono? Come pulire i gamberi per non asciugare le carni? In questo articolo si compie un piccolo viaggio intorno al mondo per cercare il tipo perfetto di gamberoni per cucinarli al forno e ottenere così un piatto succulento con pochi e semplici passaggi.

Gamberoni o gamberi: quali scegliere?

Per garantire la freschezza e la sicurezza è essenziale scegliere gamberi di alta qualità. Occorre evitare, quindi, di comprare gamberi che emanano un odore che ricorda l’ammoniaca o che presentano una consistenza molle e segni di rottura. In aggiunta è opportuno esaminare accuratamente la testa e il corpo per individuare eventuali macchie nere: la presenza non implica necessariamente un deterioramento dei gamberi, ma potrebbe comunque indicare una freschezza inferiore. Per cucinare i gamberoni al forno quali scegliere? Di seguito sono elencate alcune delle più rinomate varietà italiane ed estere insieme alle loro caratteristiche distintive suggerendo anche i migliori metodi di cottura.

Gamberoni colorati

Gambero rosso

Il gambero rosso è un crostaceo dal colore brillante che può misurare fino a 22 cm, ma si trova di varie dimensioni. Le carni sono bianche e hanno un sapore dolce. Vive nei fondali fangosi ed è presente in quasi tutti gli oceani, nel Mar Mediterraneo e anche in Australia e Nuova Zelanda. L’orgoglio italiano è sicuramente il gambero rosso di Mazara del Vallo con una polpa caratterizzata da una dolcezza e una cremosità unica. Un altro gambero rosso pregiato arriva dalle coste spagnole ed è il famoso gambero Carabineros. Le sue carni sono morbide, dolci e molto appetitose. Per gustare al meglio il gambero rosso si consiglia di mangiarlo crudo al naturale o tagliato a cubetti e servito in una tartare  condita con fior di sale, scorza di limone grattugiata e un olio extravergine di oliva di grande qualità.

Gambero viola

Il gambero viola si distingue dal gambero rosso per il colore più tendente al magenta grazie alle sfumature violacee o bluastre. La polpa presenta caratteristiche fisiche simili a quelle del gambero rosso e anch’esso è preferibile gustarlo crudo. Famoso è il gambero viola di Gallipoli, un’eccellenza della regione Puglia.

Gambero rosa

Questo è il più comune tra i crostacei, è presente in tutte le zone del mar Mediterraneo e ha un colore rosa con sfumature arancioni. Ottimo crudo e fritto anche intero in quanto il carapace diventa tenero, croccante e molto saporito.

Gambero grigio

Il gambero grigio è uno dei più diffusi al mondo e presenta dei puntini nerastri. Dal gusto molto delicato, è un prodotto versatile e utilizzato principalmente per la preparazione in umido di primi e secondi piatti.

Gambero blu

Il gambero blu vive nella Nuova Caledonia (Oceania) ed è una specie molto particolare. Una delle sue peculiarità distintive è la sua polpa, fine e soda, paragonabile a quella dell’astice. Una volta sgusciati si possono mangiare crudi interi o in tartare.

Gamberi tigre, gamberoni o mazzancolle?

Quando si parla di crostacei si fa una grande confusione e già come stiamo esponendo le tipologie in questo articolo è una notevole semplificazione, ma l’obiettivo qui è essere semplicemente d’aiuto per scegliere il prodotto giusto da cucinare.

Mazzancolle

Le mazzancolle sono spesso confuse con i gamberi – o gamberoni – per il loro aspetto molto simile, ma le loro carni sono generalmente quasi trasparenti e più consistenti. In realtà anche per quanto riguarda l’aspetto ci sono alcune differenze: hanno un corpo generalmente più grande dei gamberi (ma più piccolo del gambero tigre) e più dritto, meno arcuato e il carapace è grigio chiaro con delle strisce marroni sul dorso e rossastre sull’addome. Il sapore è delicato e con una spiccata tendenza dolce. Sì prestano per essere cucinate in tutti i modi e sono eccezionali se utilizzate per preparare i gamberoni al forno.

Gambero tigre

Il gambero gigante indopacifico – chiamato comunemente gambero tigre – che si trova più di frequente nelle pescherie proviene da allevamenti del sud-est asiatico e raggiunge i 130 g per oltre 35 cm di lunghezza. Ha un carapace marrone più o meno scuro e delle striature rosa chiaro e marrone più scuro. Delizioso in tartare è eccezionale da utilizzare intero in forno per la prima ricetta che viene proposta in questo articolo.

Gamberoni

In pescheria con “gamberoni” si indica un po’ di tutto in quanto spesso non si riferisce a una tipologia specifica. I gamberi di dimensioni maggiori sono quelli che provengono da Argentina, Ecuador (in foto), India, Vietnam, Thailandia e Indonesia e sono più pregiati quelli dell’America del Sud rispetto a quelli del sud-est asiatico. In particolare sono gustosi, non eccessivamente costosi e facilmente reperibili i gamberoni argentini che vengono spesso congelati in nave interi o senza testa.

Gamberoni Ecuador

Ora puoi comprare il libro di Chiara Bassi dedicato agli aspiranti sommelier, ai sommelier e ai winelover o scorrere la pagina per continuare la lettura dell’articolo!

Chiara Bassi libro sommelier manuale illustrato

Sommelier: il manuale illustrato

Tutti i miei appunti sul vino e sul cibo in un solo libro. Massima portabilità per studiare dove vuoi, quando vuoi… e anche con il tuo smartphone scarico! A tutti gli aspiranti sommelier… ubriacate il lupo! 😄🐺🍷🍀

Chiara Bassi

Gamberoni al forno velocissimi: 1° ricetta

}

20 minuti

10 minuti

Facile

Forno

Italiana

Ingredienti per 2 persone

  • 10 gamberoni argentini

  • 50 ml di olio extra vergine di oliva

  • 25 ml di succo di limone

  • q.b. prezzemolo tritato

  • q.b. sale fino

  • q.b. pepe nero

Attrezzi

  • 1 tagliere
  • 1 coltello
  • 1 spremiagrumi
  • 1 ciotola piccola
  • 1 teglia da forno
  • 1 carta da forno
  • 1 spatola
  • 1 frusta a mano
  • 1 stuzzicadenti
  • 1 bilancia da cucina

Come fare i gamberoni al forno

Passo 1. Lavare e tritare finemente il prezzemolo.

Gamberoni al forno velocissimi

Passo 2. In una ciotola inserire l’olio, il succo di limone, due pizzichi di sale fino, una spolverata di pepe nero e il prezzemolo tritato quindi mescolare con una frusta a mano.

Gamberoni al forno

Passo 3. Pulire i gamberoni eliminando l’intestino con l’aiuto di uno stuzzicadenti.

Gamberoni al forno

Passo 4. Man mano che si puliscono inserirli in una ciotola. Una volta terminato di pulire i gamberoni versare sopra metà del condimento e mescolare con una spatola.

Gamberoni al forno ricetta veloce

Passo 5. Posizionare i gamberoni su una teglia foderata con carta da forno e cuocere a forno statico a 200° C per 10 minuti.

Gamberoni al forno ricetta facile

Passo 6. Trascorso il tempo, servire irrorando con il resto del condimento.

Gamberoni al forno velocissimi

Gamberoni al forno velocissimi: 2° ricetta

}

35 minuti

10 minuti

Facile

Forno

Italiana

Ingredienti per 2 persone

  • 10 gamberoni argentini
  • 50 ml di olio extra vergine di oliva
  • 25 ml di succo di limone
  • 3 cucchiai di pangrattato
  • q.b. prezzemolo tritato
  • q.b. sale fino
  • q.b. pepe nero

Attrezzi

  • 1 tagliere
  • 1 coltello
  • 1 spremiagrumi
  • 1 ciotola piccola
  • 1 teglia da forno
  • 1 spatola
  • 1 cucchiaino
  • 1 stuzzicadenti
  • carta forno

Come fare i gamberoni gratinati al forno

Passo 1. Lavare e tritare finemente il prezzemolo.

Gamberoni al forno velocissimi

Passo 2. Eliminare la testa del gamberone, tagliarlo a metà secondo la lunghezza ed eliminare, con l’aiuto di uno stuzzicadenti, l’intestino.

Gamberoni al forno velocissimi

Passo 3. Disporli ben distanziati su una teglia foderata con carta da forno.

Gamberoni al forno

Passo 4. In una ciotolina inserire 3 cucchiai abbondanti di pangrattato, l’olio, il succo di limone, una spolverata di pepe nero, due pizzichi di sale fino e mescolare.

Gamberoni al forno velocissimi

Passo 5. Disporre su ogni gamberone un mucchietto di composto e poi spalmarlo su tutta la superficie con un cucchiaino.

Gamberoni al forno

Passo 6. Cuocere in forno statico a 170° C per 10 minuti e una volta pronti servirli ben caldi.

Gamberoni al forno velocissimi

Gamberoni al forno ricetta per ogni occasione

I gamberoni al forno si rivelano una scelta impeccabile per ogni occasione. La loro delicatezza e succulenza, arricchite dal profumo avvolgente della cottura al forno, conferiscono a questo piatto un’eleganza che si adatta perfettamente a cene formali e a celebrazioni speciali. Allo stesso tempo, la loro semplicità e bontà, li rendono ideali anche per cene in famiglia. Che si tratti di una festa, di un incontro tra amici o di una serata romantica, i gamberoni al forno sono la scelta culinaria che unisce gusto e versatilità conquistando il cuore di chiunque li assapori.

Caricamento