Il Consorzio di Tutela Vini Salice Salentino DOP ha organizzato insieme al Gambero Rosso un evento di presentazione dei vini spumanti, rosati e rossi della denominazione nata nel 1976. I vini pugliesi, e in particolare i vini rosati salentini, hanno dimostrato di sapersi posizionare sul mercato per la loro qualità. Tuttavia questa DOP è ancora poco conosciuta al di fuori dei confini regionali. Il cuore del Salice Salentino DOC è rappresentato dal vitigno negroamaro, a cui spesso è aggiunta la malvasia nera.

Milano incontra il Salice Salentino DOP: alla Masterclass

Degustazioni tecniche dei vini degustati comodamente seduti e con calma, quindi nella maniera ottimale. Molto brava e coinvolgente anche la relatrice.

Salice Salentino DOP Rosé Brut Metodo Classico “Five Roses” 2020, Leone De Castris

Si presenta di un bel rosa buccia di cipolla con un perlage fine, numerosissimo e molto persistente. Al naso è delicato ed elegante con profumi di pan brioche, burro, yogurt alla ciliegia e cumino. In bocca mi è piaciuto meno che al naso. Entra croccante, sapido, strutturato e molto fresco, ma ha una nota di caramello bruciato finale che non mi convince e che ritrovo in alcuni spumanti dosati.

Salice salentino dop leone de castris

Salice Salentino Rosato DOP “Le Pozzelle” 2022, Candido ❤️

Si presenta rosa buccia di cipolla con riflessi salmone, consistente. Al naso è delicato, elegante e fine con note di caramella alla fragola ed erbe aromatiche. In bocca entra coerente, molto fresco, sapido, strutturato e con un’ottima beva. Il finale è grasso ed è dotato di una grande bevibilità.

Salice salentino dop candido

Salice Salentino Rosato DOP “Anticaia” 2022, Cantina San Donaci

Si presenta rosa corallo chiaro brillante, consistente. Al naso è molto delicato con una nota di arancia rossa sia spremuta sia candita e fiori di campo. In bocca entra fresco, abbastanza sapido, caldo e strutturato. Il finale, abbastanza lungo, perde la nota d’arancia fresca in funzione di un gusto di marmellata d’arancia e confetto.

Salice salentino dop anticaia

Salice Salentino Rosso DOP “Liante” 2021, Castello Monaci ❤️

Si presenta rosso rubino trasparente, consistente. Al naso è delicato, elegante e fine con note di vaniglia, caffè e cacao che sfumano in un sottofondo erbaceo. In bocca entra coerente, strutturato e tannico. Lungo finale elegante.

Salice salentino dop castello monaci

Salice Salentino Rosso DOP “Montecoco” 2020, Cantina Due Palme

Si presenta rosso rubino trasparente, ma concentrato e consistente con riflessi violacei ai bordi. Naso intenso con note di vaniglia e cortecccia. In bocca è fresco, quasi salato e allappante. Non mi è piaciuto.

Salice salentino dop due palme

Ora puoi iscriverti alla newsletter o scorrere la pagina per continuare la lettura dell’articolo!

Salice Salentino Rosso Riserva DOP “Vereto” 2020, Agricole Vallone ❤️+

Si presenta rosso rubino trasparente e consistente. Al naso è intenso, fine ed elegante con note di amarena sotto spirito, cuoio, viola e una punta di pepe nero. In bocca entra coerente, sapido, fresco, tannico e con un lungo finale che fa salivare.

Salice salentino dop riserva vallone

Salice Salentino Rosso Riserva “Cantalupi” 2020, Conti Zecca ❤️++

Si presenta rosso rubino trasparente, consistente. Al naso è intenso, molto complesso e fine con note di vaniglia, liquirizia e gelsi neri sia freschi sia in confettura. In bocca entra coerente, morbido, strutturato, abbastanza sapido e con una bella lunghezza.

Salice salentino dop cantalupi conti zecca

Salice Salentino Rosso Riserva DOP “Santa Croce” 2018, Vigneti Reale +

Si presenta rosso rubino trasparente e consistente. Al naso è intenso, con note molto marcate di fungo porcino, cuoio e pepe nero. In bocca entra coerente, molto sapido, strutturato e tannico. Finale lungo.

Salice salentino dop riserva Vigneti reale

Salice Salentino DOP Rosso Riserva “Moros” 2018, Claudio Quarta Vignaiolo ❤️❤️++

Si presenta rosso rubino molto concentrato e appena trasparente, consistente. Al naso è delicato, complesso, elegante e fine con note di ciliegia sotto spirito, cacao e caffè appena macinato. In bocca entra fresco, sapido, strutturato e con una pseudocalorica importante. Lungo finale sapido.

Salice salentino dop moros

Salice Salentino Dolce DOP Aleatico 2019, Candido

Si presenta rosso granato trasparente e consistente. Al naso è troppo delicato e non particolarmente complesso. In bocca ha una bella sapidità, ma ha un retrogusto di sciroppo che non mi ha convinto.

Salice salentino dop passito candido

Ora puoi comprare il mio libro dedicato agli aspiranti sommelier, ai sommelier e ai winelover o scorrere la pagina per continuare la lettura dell’articolo!

Chiara Bassi libro sommelier manuale illustrato

Sommelier: il manuale illustrato

Tutti i miei appunti sul vino e sul cibo in un solo libro. Massima portabilità per studiare dove vuoi, quando vuoi… e anche con il tuo smartphone scarico! A tutti gli aspiranti sommelier… ubriacate il lupo! 😄🐺🍷🍀

Chiara Bassi

Salice Salentino DOP: al banco degustazione

Al banco erano presenti 22 cantine pugliesi con 43 vini della denominazione tra cui quelli degustati alla Masterclass. Ho scelto di degustare i vini con qualche anno sulle spalle perchè ho capito le potenzialità della denominazione dandogli tempo. Non ho fatto la degustazione standard di questi vini come per la masterclass, pertanto vi racconterò le impressioni “a pelle” che ho avuto.

Salice Salentino Rosso Riserva DOP “Nerimatti” 2014, Cantine Paolo Leo

Elegante e tannico. Buono, ma non mi ha entusiasmato.

Salice salentino dop Paolo Leo

Salice Salentino Rosso Riserva DOP 2015, Cantine Cosimo Taurino ❤️❤️

Fatto molto bene, un vino di soddisfazione che invoglia a bere un calice dopo l’altro nonostante la struttura importante.

Salice salentino dop riserva 2015

Salice Salentino Rosso Riserva DOP “Ormanera” 2016, Le Vigne di Sammarco ❤️❤️+

Che spettacolo, mi è piaciuto davvero tanto e me lo sono goduto. Azienda che non avevo mai sentito nominare, lo ammetto, ma che a questo punto mi riservo di scoprire con piacere.

Salice salentino dop le vigne di sammarco

Salice Salentino DOP Leone De Castris ❤️+

Pur non essendo “antico” come gli altri vini che ho scelto di degustare al banco, volevo assaggiare un vino rosso di questa azienda perchè, anche se lo spumante non mi ha convinto fino in fondo, ho capito le potenzialità dell’azienda ed ero curiosa di provarla nello stesso terreno delle altre. Ho fatto benissimo: questa riserva è davvero una chicca e tra qualche anno sono certa sarebbe meravigliosa… ma è già godibilissima ora!

Salice salentino dop riserva leone de castris

Un’opinione finale sulla denominazione

Il Salice Salentino DOP è un vino interessante per gli amanti dei vini rossi potenti, delicatamente fruttati e molto speziati, soprattutto nella sua versione rosso riserva, ma ha bisogno di tanto tempo di riposo in bottiglia per esprimersi al meglio. Del resto il vitigno negroamaro, presente almeno al 75% nel vino rosso di questa denominazione, se ben lavorato dà vini tannici con un lungo potenziale di invecchiamento.

Per un ulteriore approfondimento si può consultare il disciplinare del Salice Salentino DOP.

Caricamento